Broccatelli

Non lasciatevi ingannare dal nome: il broccatello non è un vero broccato, ma un lampasso. Risulta infatti più leggero rispetto ad un tessuto broccato, ma ne condivide la trama: anch’esso si caratterizza per grandi disegni a rilievo, visibili anche sul rovescio, che sembrano quasi ricamati sopra il fondo.

L’effetto si ottiene mediante la contrapposizione tra l’ordito e la trama di fondo, da una parte, e l’ordito e le trame lanciate che formano i disegni, che risultano così a rilievo, dall’altra. Il fondo è composto di canapa o lino, per questo risulta rigido, mentre i disegni sono in seta.

Catalogo Broccatelli

I disegni dei broccatelli Bevilacqua

Alcuni dei disegni del nostro catalogo richiamano proprio l’epoca in cui i broccatelli sono comparsi: Giardino, un tripudio di fiori e foglie in puro stile barocco; Sagredo, che prende il suo nome da una famiglia patrizia veneziana; Grottesche, che mescola figure cinquecentesche con elementi architettonici e naturalistici barocchi e rococò, rispettivamente. Altri, invece, rievocano lo splendore del Rinascimento, come Sforza, Griglia e Rinascimento.

Le origini dei broccatelli

Il broccatello è uno dei tessuti pregiati utilizzati quasi esclusivamente per l’arredamento, come avveniva alle sue origini: nato nel XVII secolo in Italia, questo tessuto era infatti uno dei più amati per creare addobbi e paramenti sacri.

per saperne di più

per maggiori informazioni

Privacy