Velluti

Con una morbidezza unica declinata in colori brillanti, il velluto ha un fascino senza tempo. È un tessuto che richiede una lavorazione raffinata poiché il pelo si ottiene grazie a un ordito supplementare, rialzato durante la tessitura per mezzo di ferri particolari e tagliato via via.

Nasce in Oriente nel XIII secolo, ma sono le manifatture italiane di Venezia, Lucca, Firenze, Genova e Milano che diventano primi produttori mondiali tra il XV e XVII secolo.

Per secoli ha caratterizzato l’arredamento delle dimore e gli abiti delle classi sociali più privilegiate, nonché i paramenti sacri.

I disegni dei velluti Bevilacqua

I velluti che offriamo nel nostro catalogo riprendono motivi che fanno parte del nostro Archivio Storico e che risalgono a diverse epoche storiche.

Potete scegliere tra disegni moderni e geometrici, come quelli di Radica, Zig Zag e Onda, oppure classici: Casa Bianca è il disegno neoclassico utilizzato anche nella residenza del Presidente degli Stati Uniti; Da Vinci è invece in stile rinascimentale e raffigura i nodi inventati da Leonardo Da Vinci; Caccia è un motivo ancora più antico, risalente al Trecento, che unisce simbologia sacra ed elementi vegetali di gusto orientale.

Storia del velluto

Il velluto è un tessuto nato in Europa nel XIII secolo, più precisamente a Palermo e Venezia, per poi diffondersi anche a Lucca, Firenze e Genova. L’origine di questo fortunato tessuto va ricercata tra gli antichi sciamiti orientali: forte dei suoi commerci con l’Oriente dove conobbe queste stoffe, Venezia divenne nel XIV secolo la maggiore produttrice di velluto e del soprarizzo, un tipo di velluto operato che ancora oggi realizziamo, manualmente, su telai del Settecento.

La caratteristica principale del velluto è il suo fitto pelo, che corrisponde al secondo dei due orditi utilizzati nella tessitura, l’ordito di pelo, appunto, insieme a quello di fondo che costituisce la base. La creazione del velluto avviene tramite l’inserimento di alcune barrette al di sotto dell’ordito di pelo.

I telai meccanici sui quali realizziamo i velluti che vedete qui sopra sono nati nell’Ottocento, con l’invenzione di Joseph-Marie Jacquard.

 

per maggiori informazioni

Privacy