Velluti a mano

I velluti manuali sono i più preziosi tra i nostri tessuti: ancora oggi li realizziamo su telai del Settecento, e ne prepariamo l’ordito su macchine risalenti alla stessa epoca. Tra questi, il più pregiato della nostra produzione è il “soprarizzo” o “soprariccio”, chiamato così perché ha due livelli di pelo, uno alto liscio e uno più basso riccio. Sono velluti unici, non riproducibili con telai meccanici, la cui lavorazione è frutto di un’arte antica portata avanti da pochissime tessiture al mondo.

Come produciamo il velluto soprarizzo o cesellato

Questo prezioso tessuto operato ha una lunga lavorazione, visto che la sola preparazione dei telai può richiedere mesi e, quando finalmente questi sono allestiti, le tessitrici producono circa trenta centimetri di tessuto al giorno. Ogni millimetro di tessuto deve essere infatti tagliato manualmente, e la tessitrice deve sfilare e infilare a mano le barrette che creano il velluto tagliato e quello riccio, a sezione quadrata le prime e rotonde le seconde. Le barrette del secondo tipo vengono solamente sfilate dalla tessitrice e creano il velluto riccio, o non tagliato. Le prime presentano una scanalatura al centro, nella quale la tessitrice inserisce una lama per tagliare l’ordito di pelo e produrre così il velluto tagliato.

Il risultato di questo lavoro lento e preciso è una stoffa unica, dal pelo soffice e cangiante poiché questa lavorazione permette alla luce di riflettersi sui due tipi di velluto in modo diverso, creando degli effetti cromatici straordinari di chiaro-scuro e profondità: il velluto tagliato appare più scuro, mentre quello riccio più chiaro.

I disegni dei velluti manuali Bevilacqua

I motivi dei velluti manuali Bevilacqua provengono da un inestimabile archivio di più 3.500 disegni, che spaziano dall’arte bizantina all’arte contemporanea. Tra quelli più antichi rientra Leoni, il cui disegno costituisce anche il logo delle Tessiture Luigi Bevilacqua e raffigura due leoni a guardia dell’albero della vita, un antico simbolo persiano. Giardino Fioroni è invece un motivo barocco caratterizzato da fiori di tipo e colore diversi.

Altri disegni sono di stile moderno come Metropolis, che riprende le linee delle città metropolitane progettate dagli architetti del Bauhaus; Walls, ispirato al portale in bronzo e ferro del Madison Belmont Building di New York, uno dei primi capolavori dell’Art Déco in America; i velluti tagliati a fantasia animalier, come Leopardo, Tigre e Zebra.

Insieme a questi disegni, nel catalogo online potete trovarne moltissimi altri in vari stili, dal rinascimentale al barocco. Quella disponibile online è solo una selezione del ben più ampio archivio cartaceo, del quale è comunque possibile concordare la consultazione per individuare il disegno più adatto alle vostre esigenze, oppure per realizzarne uno originale. Lo stesso vale per i colori: quelli che trovate online sono soltanto alcuni esempi, da personalizzare a seconda dei vostri gusti e necessità.

 

per maggiori informazioni

Privacy